Islanda in moto, Sessantasei gradi Nord

13 - 21 agosto 2022

Viaggio stradale con varianti fuoristrada facoltative.

Islanda in moto, Sessantasei gradi Nord Islanda in moto: Questa terra di pozze di fango bollenti, di zampillanti soffioni di geyser, di ghiacciai e cascate è il teatro di innumerevoli avventure; la nostra prenderà il via da Reykjavik dove l’organizzazione trasporterà moto e bagagli.


Dettagli del viaggio:
  • Durata: 9 gg / 8 Notti
  • Fondo: Asfalto/ varianti offroad facoltative
  • Livello: Impegnativo
  • Lunghezza: 2.000 Km
  • Moto: Propria
 
Punti di interesse
  • Reykjavik, la capitale
  • Circolo d'Oro: Parco Nazionale di Thingvellir, il Grande Geysir e la Cascata di Gullfoss
  • Vulcano Hekla
  • Vulcano Katla
  • Namaskarð - la cucina del diavolo
  • Vatnajökull - Il più esteso ghiacciaio di Europa
  • Museo dei Cetacei - Hùsavìk
  • Kirkjufell, la montagna più fotografata in Islanda
  • Vulcano ghiacciaio Snaeffelsjokul
  • In collaborazione con 77 Road che si occuperà del trasporto delle moto e bagagli dall'Italia e dell'assistenza sul percorso, organizzeremo ogni giorno una variate fuoristrada guidati da Mirco Bettini.

    L’Islanda è il paese meno densamente popolato d’Europa, con un territorio puro, incontaminato e immerso nel magico.
    Le estati islandesi sono sorprendentemente tiepide, verdi e mitigate dalle lunghe notti bianche attorno al solstizio estivo, quando il sole fa un tuffo nel mare senza mai tramontare.

    Le bellezze naturali si nascondono un po’ dappertutto. Magnifici fiumi glaciali formano stupende cascate, tra le quali la più bella è indubbiamente la Gullfoss (Cascata d’Oro) ma vedremo anche la Skogafoss, Godafoss, Dettifoss e Selfoss.

    La più famosa sorgente calda del mondo si trova proprio qui, il Geysir, che ha dato il nome al fenomeno delle fontane geotermali in ogni altra parte del pianeta. Ancora più a est si trovano due dei vulcani più attivi del paese, l’Hekla che ha già eruttato una ventina di volte dalla colonizzazione dell’isola, nel nono secolo, e il Katla.

    Percorreremo le sponde del Eyjafjörður, antiche e monumentali catene montuose e assisteremo a indimenticabili tramonti boreali, dove il sole sfiora appena l’orizzonte prima di rialzarsi in volo.

    Dirigendo ad oriente incontreremo lava appena colata, profondi burroni e crepacci che testimoniano una terra in via di formazione, la cui ultima colata risale a pochi anni fa, nella zona del Krafla. Di qui la via è breve per la perla della natura islandese, la provincia di Mývatn. 

    Al largo dei fiordi di Eyjafjörður e Skjálfandi le balene nuotano nel mar glaciale artico e a Húsavík potremo visitare il Museo dei Cetacei e addirittura imbarcarci per una “caccia” fotografica. Saranno possibili alcune semplici deviazioni su tratti di strada sterrata non impegnativa e percorribile con ogni tipo di moto.

    Il nostro viaggio in moto in Islanda si concluderà con il periplo dello Snaeffellsnes e del suo vulcano ghiacciaio Snaeffelsjokul celebre per essere stato citato da J. Verne nel suo viaggio al centro della terra come inizio della sua discesa.

    Programma di viaggio

    13 agosto, sabato: Reykjavik
    14 agosto, domenica: Reykjavik – Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Vik (295 km)
    15 agosto, lunedì: Vik – Jokulsarlon (laguna glaciale) – Hofn (275 km)
    16 agosto, martedì: Hofn – Egilsstadir (260 km)
    17 agosto, mercoledì: Egilsstadir – Dettifoss – Namaskard – Myvatn/Husavik (225 km)
    18 agosto, giovedì: Myvatn – Husavik – Akureyri (260 km)
    19 agosto, venerdì: Akureyri – Grundarfjordur (375 km)
    20 agosto, sabato: Grundarfjordur/ Staðarstaður – Snaeffelsjokul – Reykjavik (265 km)
    21 agosto, domenica: Reykjavik – check out


    La quota comprende:
  • 8 pernottamenti in doppia 4* e 3* 
  • Colazioni e cene
  • guida in moto per i tratti offroad
  • Assistente italiano su mezzo di supporto per trasporto bagagli e recupero moto in avaria
  • Trasporto moto per/da Reykjavik (con i nostri mezzi)
  • Assicurazione danni alla moto durante il trasporto
  • Tasse e oneri portuali e doganali
  • Produzione documento d'importazione temporanea
  • Road book cartaceo
  • Tracce del percorso per navigatore
  • Gadget
La quota NON comprende:

  • Voli
  • Escursioni facoltative non menzionate in programma
  • Assicurazione facoltativa - medico, bagaglio e annullamento viaggio (6,5% della quota)
  • Carburante e pedaggi autostradali
  • Ingressi ai siti non menzionati in programma
  • I pasti non menzionati nel programma, le bevande, le mance, gli extra di carattere personale
  • Tutto quanto non menzionato nella voce “quota include”


Email

Richiesta informazioni sull'evento: Islanda in moto, Sessantasei gradi Nord